condividi
icona facebook icona twitter icona rss feed icona mail
 

prev back next

Contatta l'azienda
Ufficio Scolastico Regionale
Mirandola, Finale Emilia
e-mail:
direzione-emiliaromagna@istruzione.it

home > Progetti per le scuole

Ufficio Scolastico Regionale - Mirandola, Finale Emilia

Progetti per le scuole

Per poter rendere accessibili le strutture entro il 17 settembre, sono state controllate quasi 900 scuole e costruite o affittate sedi temporanee nel caso in cui gli edifici non fossero recuperabili. Uno straordinario impegno per assicurare la regolarità dell'anno scolastico per ogni alunno, dall'asilo nido alle scuole superiori.  
 
Ma gli aiuti non finiscono con l'inizio delle lezioni: in tutta Italia sono partiti diversi progetti di solidarietà, finalizzate alla ricostruzione o all’acquisto di materiali. Una di queste proposte viene da Imperia, dove il Comitato San Giovanni si è offerto per il rifornimento e l'allestimento di tutti gli arredi interni della Scuola d'infanzia "Sergio Neri" di Mirandola. I fondi devoluti in beneficenza sono stati raccolti durante la festa patronale in onore di San Giovanni, tenutasi lo scorso giugno a Oneglia. La struttura, che verrà inaugurata a novembre, sarà composta da spogliatoi, zona lettura, dormitorio, area giochi e mensa, secondo un progetto che la renderà particolarmente funzionale e accogliente.  
 
Gli aiuti arrivano anche dalla Lombardia, più precisamente dalla BTicino, azienda italiana che opera nel settore delle apparecchiature elettriche a bassa tensione destinate a edifici abitativi o lavorativi. L'azienda ha deciso di partecipare alla costruzione di un nuovo complesso scolastico a Finale Emilia, uno dei comuni più colpiti dal terremoto lo scorso maggio. A sostegno dell'iniziativa sono scesi in campo anche MADE Expo 2012, FederelegnoArredo e Cosmit: assieme alla BTicino contribuiranno all'edificazione di una scuola materna in legno, antisismica, ecologica e a elevato risparmio energetico, che accoglierà 240 bambini tra i 2 e i 6 anni. 
 
Per contrastare la dispersione scolastica - un pericolo sempre in agguato - sono stati destinati 300 mila euro per 40 progetti promossi dall'Ufficio Scolastico dell'Emilia Romagna e da Unicredit. “Sapere, saper essere e saper fare” è il titolo dell'iniziativa rivolta alle scuole statali e paritarie con sede nei comuni colpiti. I fondi verranno investiti nelle realtà scolastiche obbligate a riduzioni del calendario e del tempo scuola giornaliero, a sostegno di progetti di diversificazione e integrazione dei percorsi di apprendimento.Già da un mese le scuole hanno ripreso le attività a pieno ritmo. Anche nell’Emilia colpita dal terremoto, dove quasi tutti gli edifici scolastici hanno riaperto le porte in linea con il resto degli istituti italiani.

(fonte: ScuolaER - maggiori informazioni...)


©2012 - HIC ADV srl - P.IVA 02348610359 - C.C.I.A.A. di RE - REA 273553 - Cap.Soc. 10.000€ i.v. - Privacy - Condizioni d'uso - Cookies Concept & Design by HIC ADV - Powered by Infores - Webmaster