condividi
icona facebook icona twitter icona rss feed icona mail
 

prev back next

Contatta l'azienda
Pubblica Amministrazione
-,
Aree Colpite

home > Gli aiuti non si fermano

Pubblica Amministrazione - Aree Colpite

Gli aiuti non si fermano

Pochi giorni fa, durante l'assemblea nazionale dell'Anci tenutasi a Bologna, il presidente del Consiglio ha assicurato che il "governo non dimentica e non lascia sole le aree colpite". Il terremoto infatti ha creato una grande ferita a tutto il sistema produttivo sia emiliano che italiano, soprattutto per il settore del biomedicale e del tessile provocando danni stimabili intorno ai 13 miliardi di euro. Il governo ha provveduto allo stanziamento di 8 miliardi nelle varie aree più bisognose, "una cifra molto significativa visto il periodo di crisi" ha detto Monti. 
 
Aiuti dal governo, ma anche da parte della Regione Emilia Romagna che grazie ai fondi raccolti dalle altre regioni italiane ha potuto lanciare un bando per le aziende agricole e agroindustriali che lavorano nelle zone colpite dal sisma. Le attività con macchinari e strutture danneggiare, che hanno impianti nei 54 comuni classificati nella zona rossa, potranno fare domanda per i contributi dal 25 ottobre fino al 10 gennaio 2013. Saranno messi a disposizione più di 99 milioni di euro con i quali le aziende potranno comprare nuove apparecchiature, ripristinare le danneggiare, ricostruire o riparare gli immobili. Per ogni azienda è fissato un limite minimo di spesa pari a 10 mila euro e ad un massimo di 5 milioni. 
 
Negli ultimi giorni inoltre sono stati autorizzati dalla Regione Emilia Romagna altri 78 interventi urgenti per un totale di 3.8 milioni per mettere in sicurezza gli edifici pubblici e privati. L'opera più costosa sarà il ripristino del campanile di Fossoli, la cittadina carpigana conosciuta per i luoghi legati alla memoria della shoah. I tre progetti che più ricederanno aiuti economici saranno l'assestamento del campanile di Fossoli (333 mila euro), il parziale abbattimento del palazzo dell'Agenzia delle Entrate a Mirandola (224 mila euro) e il lavori sulla sede municipale di Rovereto (117 mila euro).
 
Ma gli aiuti rivolti alle zone terremotate arrivano anche dall'Oltreoceano, grazie ad una notte di beneficenza con attori e chef famosi. Il 23 ottobre al Club Parior, locale esclusivo di New York, verrà organizzata una cena per raccogliere fondi destinati a VolontariaMo, l'associazione di volontariato modenese.
I protagonisti della serata saranno l'attrice Loan Allen, Nicoletta Mantovani Pavarotti, gli chef Anthony Bourdain, Michael White, Mark Ladner, Katherine Thompson, Gabe Thompson, Joe Campanale e i barman Cristina Bini, Damiano Coren e Dev Johnson. I cuochi che parteciperanno alla manifestazione sono particolarmente legati alla regione colpita dal sisma, in particolare Michael White ha vissuto in Emilia Romagna per alcuni anni, scoprendo le tradizioni culinarie locali e Anthony Bourdain ha girato in Emilia una puntata del suo show "No Reservations". Nel corso della serata verranno messi all'asta anche pezzi donati da grandi marchi del lusso made in Italy, insieme ad alcuni cimeli di star come Robert De Niro e Al Pacino. 
 
Gli aiuti alle popolazioni terremotate non si fermano, neanche se c'è di mezzo il mare. 

©2012 - HIC ADV srl - P.IVA 02348610359 - C.C.I.A.A. di RE - REA 273553 - Cap.Soc. 10.000€ i.v. - Privacy - Condizioni d'uso - Cookies Concept & Design by HIC ADV - Powered by Infores - Webmaster